Domande Frequenti – FAQ

Quando effettuare il test di paternità?

Il test viene effettuato quando si vuole verificare se esiste un legame biologico di paternità tra due persone.

Si può effettuare il test senza il consenso della madre?

Per effettuare un test genetico su una persona con età inferiore ai 16 anni è necessario il consenso scritto di entrambi i genitori o di chi detiene in via esclusiva la potestà genitoriale. Ogni alternativa non è legale come stabilito dal garante della privacy

Quali documenti sono necessari per effettuare un test informativo?

Per effettuare il test del DNA informativi sono necessari: i consensi scritti per i soggetti maggiori di 16 anni; il consenso scritto di entrambi i genitori o di chi detiene in via esclusiva la potestà genitoriale per i minori di 16 anni; copia di un documento di identità valido dei soggetti che compilano i consensi; copia firmata dell’informativa sul trattamento dei dati genetici.

Quali documenti sono necessari per effettuare un test legale?

Per effettuare il test del DNA legale sono necessari: i consensi scritti per i soggetti maggiori di 16 anni; il consenso scritto di entrambi i genitori o di chi detiene in via esclusiva la potestà genitoriale per i minori di 16 anni; bisogna presentarsi all’appuntamento in laboratorio con un documento di identità valido dei soggetti che compilano i consensi; copia firmata dell’informativa sul trattamento dei dati genetici.

Quanto è affidabile il test?

Il test genetico che utilizza marcatori altamente polimorfici, e in numero selezionato ad hoc, è estremamente affidabile. Questo tipo di analisi viene infatti utilizzato da molti anni anche nelle indagini giudiziarie. La qualità dei risultati è garantita, sia attraverso una specifica e continua formazione del nostro personale che esegue le analisi, sia perchè utilizziamo macchinari e metodiche che rispettano gli standard di qualità e le linee guida emanate dalle comunità scientifiche di riferimento.

Quanto è sicuro il test del DNA per indagini di paternità?

La probabilità di paternità calcolata nel caso di compatibilità genetica non potrà mai raggiungere il la certezza matematica. Nulla toglie comunque alla significatività del risultato ottenuto, in quanto valori elevati di tale probabilità rendono il risultato praticamente certo. In tal caso infatti l’ipotesi contraria di non paternità risulta tanto improbabile da non ritenersi verosimile. Il test fornisce probabilità di paternità superiori al 99,99%, ben al di sopra del limite del 99,72% considerato come paternità praticamente dimostrata (valore proposto da Hummel ed applicato in Germania come soglia per definire la paternità praticamente dimostrata. Lo stesso valore è stato indicato dal Ge.F.I. – Genetisti Forensi Italiani come affermazione di rapporto di paternità scientificamente provato).

L'esclusione di paternità determinata dal test del DNA è certa?

Nel caso si riscontri l’incompatibilità genetica tra il presunto genitore e il figlio in esame la paternità biologica può essere esclusa con certezza (100% di probabilità).

Devono partecipare entrambi i genitori al test?

L’elevato numero di marcatori utilizzati rende possibile eseguire il test con la partecipazione soltanto del genitore presunto ottenendo comunque probabilità superiori al 99,72% (valore proposto da Hummel ed applicato in Germania come soglia per definire la paternità praticamente dimostrata. Lo stesso valore è stato indicato dal Ge.F.I. – Genetisti Forensi Italiani come affermazione di rapporto di paternità scientificamente provato). La partecipazione di entrambi i genitori è tuttavia consigliata in quanto permette di ottenere probabilità di paternità o maternità più elevate.

 

Come vengono trattati i miei dati?

Ai fini di garantire l’anonimato, i campioni dei nostri utenti non vengono identificati nominalmente ma mediante appositi codici (a meno che questi non riguardino test legali). Le informazioni richieste si limitano allo stretto necessario per poter svolgere il servizio. Adottiamo rigorose misure di sicurezza per la tutela dei campioni, dei risultati nonché delle informazioni fornite attraverso internet.

I risultati del test sono strettamente confidenziali?

I risultati del test sono consegnati esclusivamente all’utente che ha prenotato il test e/o ai partecipanti secondo la modalità specificata nella prenotazione. In nessun modo i risultati saranno resi disponibili a terzi e comunque nessuna informazione della prova verrà data per telefono o fax.

Che cos'è il modulo per il consenso informato?

E’ un modulo necessario per l’esecuzione del test genetico. Chiunque richieda un’analisi genetica deve fornire il proprio consenso per iscritto. Il modulo deve essere firmato da tutte le persone che effettuano il test e, nel caso di minori di 16 anni, il consenso deve provenire da entrambi i genitori legali o da chi esercita la potestà genitoriale. Al modulo va allegata copia di un documento di identità valido.

 

I risultati hanno valore legale?

Nel caso di test informativi, non essendo stata accertata l’identità dei soggetti da cui provengono i campioni biologici, il risultato fornito non ha valenza giuridica e non potrà quindi essere utilizzato come prova in sede legale.
Visita la nostra pagina dedicata ai test legali per avere informazioni riguardo ai test con valore legale e richiederne eventualmente l’esecuzione.

Hai ancora qualche dubbio? Siamo a tua disposizione!

Se non abbiamo risposto a tutte le tue domande, sentiti libero di lasciarci un messaggio!

Contattaci

Altre informazioni utili

SELEZIONA IL TUO TEST

PASSO 1:

Seleziona la versione del Test di paternità

PASSO 2:

Seleziona la versione del Test di maternità

PASSO 2:

Seleziona la versione del Test di zigosità

PASSO 2:

Seleziona la versione del Test di parentela

PASSO 2:

Seleziona la versione del
Test profilo genetico individuale

PASSO 2: